lunedì 15 aprile 2019

In un archivio fotografico Americano appare questa foto; 
la didascalia cita:
"civile italiano tra le rovine di Mignano Montelungo"

Chissà se qualcuno conosce la foto o riconosce la persona.



                h.o.w.org



venerdì 8 marzo 2019

Settant'anni... di corsa!



Settant'anni…di corsa!

Noi del LI siamo ben consapevoli di essere un sodalizio con radici profonde e ben solide, i nostri Padri non lasciarono passare molto tempo dopo la fine della guerra per fondare l'Associazione, evitando così che il tempo e gli impegni di ognuno nel costruirsi una vita diluissero troppo i ricordi e rischiassero di far perdere i contatti fra loro. Sapevamo che l'anno ufficiale della sua nascita fu il 1952,  davamo per certo tanto lavoro  prima, incontri fra gruppi isolati in diverse parti d'Italia, tantissima corrispondenza, anche telefonate,  costose allora. Supposizioni verosimili ma oramai, scomparsi tutti i testimoni diretti, senza riscontri. Fu quindi una sorpresa incredibile la scoperta della prima circolare fatta a nome della nascente Associazione da parte del Cap. Castelli, già comandante la 3^ Compagnia Moto e massimo promotore nella ricerca degli ex componenti il Battaglione,  per creare un sodalizio che ne continuasse la memoria! Chiara Sali, figlia di Renato, portò a Montelungo, nel 2016, questo prezioso documento gelosamente conservato dal padre, assieme ad altri. Che emozione leggerlo, quella sera, nella Hall dell'albergo a Cassino! E quante informazioni preziose! Fra le tante, apprendemmo che la prima, vera riunione di circa 150 ex allievi provenienti da tutta Italia si era tenuta a Bologna, presso il ristorante "La Buca di San Petronio", nel febbraio del 1949! Ci volle poco per ipotizzare un incontro in tale ricorrenza, ma l'ulteriore sorpresa venne quando si scoprì che il ristorante esisteva ancora, aperto nel 1946, solo tre anni prima! Luigi Settimi, nei mesi a seguire,  ci passò anche di persona, una volta che salì a Bologna. Il contatto era stato creato, l'impegno era preso. Poi l'incredibile coincidenza: il 26 febbraio siamo invitati a tenere una conferenza a Bologna sulla battaglia di Montelungo! L’incontro, grazie al lavoro organizzativo del Gen. Antonio Li Gobbi,  è stato condotto sotto l’egida del Comando Militare Esercito Emilia-Romagna ed è stato organizzato dalla Sezione Regionale Emilia Romagna “Cap. duplice MOVM Luigi Giorgi” dell’A.N.C.F.A.R.G.L. in collaborazione con il Centro Studi Storico Militari “Gen. G. Bernardini”di Bologna.
Avemmo la sensazione che qualcuno manovrasse gli eventi perché noi si rinnovasse quel fatto……
Abbiamo serrato le fila  cercando di emulare i nostri Padri che convennero lì settant'anni prima da tutta Italia, certo non possiamo essere così tanti, ma ci siamo! Cinque figli, due nipoti, diversi amici fraterni, un gruppo in splendida sintonia, anche se di martedì ognuno ha fatto i suoi personali sacrifici per poterci essere, per rimarcare una linea cremisi che, almeno per ora, non corre il rischio di sbiadire e scomparire. Martedì 26 febbraio alle 18,30 abbiamo tenuto quindi, in un'affollata Sala d'Onore del Circolo Ufficiali, una conferenza in stile intervista, con l'ausilio di filmati divulgativi da noi predisposti. Il pubblico è competente, preparato ed attento e la conduzione esperta del Gen. Li Gobbi ha centrato bene i temi salienti da dibattere nel poco tempo disponibile.  Abbiamo avuto anche modo di presentare il libro di Ugo Furlani "La battaglia di Montelungo - i bersaglieri della guerra di liberazione", da noi curato, che ha avuto un bel riscontro e tanto apprezzamento. Insomma un evento sicuramente riuscito, con soddisfazione di tutti!
Al termine ci siamo incamminati, in una tiepida serata bolognese, per le vie del centro storico, con destinazione "La Buca di San Petronio", dove siamo attesi e troviamo tanta cordialità e gioia di condividere un evento che  sentiamo li rende partecipi tanto quanto noi. Una serata conviviale piena di agganci al passato, di ricordi ma sopratutto di gioia nell'esserci, nel non perdere le tracce dei nostri Padri, di continuare e rinnovare la loro fratellanza!
Abbiamo lasciato nel ristorante due targhe commemorative della circostanza, una a nome del LI ed una dalle Associazioni riunite che in questi anni hanno formato un sodalizio determinato a trattare i fatti storici  dell'ultimo conflitto seriamente, conservando memorie, tramandando ricordi, trasmettendo conoscenza  e ricreando fatti e gesta d'uomini che, ispirati a principi di Libertà,  ci hanno dato settant'anni di pace pagati dal loro sacrificio. Queste le Associazioni:

Ass. Museo Historicus di Caspoli (CE)
Ass. Linea Gotica Pistoiese Onlus
Ass. Terza Divisione di Fanteria US Army, sez. Italia





















domenica 24 febbraio 2019


Nella città e nel giorno in cui, 70 anni fa,
un gruppo di Bersaglieri reduci della guerra di Liberazione,
decisero di restare uniti e di fondare un'associazione...

i Figli, i Nipoti ed i soci di oggi 
sono lieti di invitarvi a questo evento
nel giorno del Nostro Anniversario.

l'Associazione Reduci LI° Btg. Bersaglieri AUC "Montelungo1943"


Oggi come Ieri
"A ricercar la Patria Smarrita"